La Cattedrale

La Cattedrale, dedicata alla Vergine Maria Santissima Assunta in cielo, è l'edificio religioso più importante per i palermitani.
Simbolo stesso della città, ne narra le alterne vicissitudini attraverso le modifiche, gli aggiustamenti e le variazioni di stile che oggi ne fanno un vero e proprio gioiello architettonico. Le torri sono di epoca normanna, il portico gotico catalano, i portali e i battenti in legno solo del Quattrocento mentre un passo del Corano inciso in una colonna ricorda che la Cattedrale fu costruita su una preesistente moschea. L'esterno presenta la "loggia dell'incoronazione": secondo la leggenda, dopo l'incoronazione che avveniva all'interno della Cattedrale, il Re si mostrava ai sudditi affacciandosi da questa struttura rialzata posta sul prospetto settentrionale dell'edifico sacro. Molto belli sono anche i campanili, decorati con pittoresche tarsie laviche.

L'interno è completamente in stile neoclassico settecentesco e ottocentesco. Spicca tra tutte le bellezze custodite al suo interno la cappella di Santa Rosalia, patrona della città, venerata da tutti i cittadini, che contiene le reliquie e l'urna d'argento. Tra le altre cappelle vi sono quelle che ospitano le tombe di alcuni re normanni, d'Aragona e di Svevia che governarono Palermo. Di particolare interesse artistico è il sarcofago in porfido rosso di Federico II di Svevia. Al di sotto della Cattedrale c'è la cripta in cui vi sono tombe, sarcofagi ed iscrizioni di epoca romana. Commovente è il simulacro di marmo che ospita la salma di Don Pino Puglisi, il sacerdote ucciso dalla mafia il 15 settembre 1993.

La Cattedrale presenta anche un Tesoro: situato negli ambienti della sacrestia, si tratta di paramenti sacri dal XVI al XVIII secolo, oggetti preziosi, smalti, ricami e gioielli, calici, ostensori, reliquari. Il pezzo più pregiato ed affascinante è senza dubbio la tiara d'oro della regina Costanza d'Aragona, esempio di alta gioielleria medievale.
Da vedere anche la meridiana che si estende dalla Cappella di San Francesco di Paola: incastonata nel marmo attraversa la navata centrale ed è affiancata da tarsie raffiguranti i segni zodiacali. La Cattedrale si trova ad un solo chilometro di distanza dal nostro bed and breakfast. Per raggiungerla è sufficiente percorrere Via Maqueda e poi girare sulla propria sinistra per Via Vittorio Emanuele. In pochi minuti ci si troverà di fronte a questo assoluto capolavoro artistico di Palermo. Non lontano dalla Cattedrale, si trova il Palazzo dei Normanni.